Sicurezza stradale, per la prima volta si interviene con “microfresatura”

via ghezzi manutenzione asfalto strada

Per la prima volta il Comune di Sciacca, interviene sulla viabilitA� cittadina con un intervento di a�?irruvidimento della pavimentazione stradale in asfalto, eseguita con idonei mezzi meccanici mediante microfresaturaa�?.

A? quanto rende noto la��assessore ai Lavori Pubblici Ignazio Bivona.

Questa tipologia di intervento a�� spiega a�� migliora la sicurezza stradale aumentando la��aderenza dei veicoli, elimina il cosiddetto rumore di rotolamento e non crea la��effetto rotaia. Viene eseguita su manti stradali che non presentano avvallamenti o altre situazioni di anomalie (buche), ma che hanno gradi di viscositA� elevatissima. Tali interventi vengono effettuati evitando i piA? costosi interventi di bitumatura e quindi consentendo con le stesse risorse economiche un numero maggiore di interventi da effettuare. La��asfaltatura delle medesime zone avrebbe avuto un costo di oltre 100 mila euro, gli interventi programmati con microfresatura hanno avuto un costo di 10 mila euro circa.

Gli interventi sono giA� stati eseguiti, da una��impresa privata incaricata, nella strada di collegamento tra la ex strada statale 115 e la contrada San marco (salita San Marco). Proseguiranno nella strada di collegamento tra la contrada Perriera e la ex strada statale 115, e Corso Miraglia alla��incrocio con la Via Allende.

Gli interventi a�� conclude la��assessore Ignazio Bivona a�� in questo momento sono stati limitati a queste porzioni di territorio nella considerazione che la��ufficio riteneva valutarne prioritariamente la��efficacia. La progettazione della��intervento A? stata eseguita dalla��Ufficio Tecnico del Comune di Sciacca e in particolare dal geometra Filippo Carlino, con il coordinamento della��ingegnere Giovanni Bono, dirigente del Settore lavori Pubblici.

Incontro a Palermo sulle Terme, il sindaco Di Paola: a�?Solco tracciato per la riaperturaa�?

terme di sciacca stabilimento

a�?Il solco A? tracciato. A? stata svolta una��azione decisiva che ci porterA� alla riapertura delle nostre Terme con il coinvolgimento diretto del Comune di Sciacca. Il lavoro paga, non le parolea�?. A? quanto dichiara il sindaco Fabrizio Di Paola dopo aver partecipato ieri pomeriggio, a Palermo, a una riunione convocata dalla��assessore regionale alla��Economia Alessandro Baccei.

a�?Dopo le nostre continue e instancabili richieste e sollecitazioni a�� dice il sindaco Fabrizio Di Paola -, il Governo regionale sta dimostrando di avere a cuore il problema orientandosi con determinazione verso la definitiva e rapida soluzione. La��incontro di ieri A? stato indetto per fare il punto su tutti gli adempimenti previsti dalla recente legge varata dalla��Ars che stanzia le risorse per il riacquisto dei beni delle Terme di Sciacca e Acireale, da concedere ai rispettivi comuni per una gestione privatistica. La procedura di liquidazione A? in corso. Il liquidatore ha incontrato in questo periodo buona parte dei creditori per la��estinzione dei debiti, grazie ai 3 milioni di euro provenienti dalla vendita delle piscine Molinelli. Nei prossimi giorni, avverrA� la riacquisizione della piena proprietA� in capo alla Regione Siciliana rispetto alla��usufrutto conferito alla Spa. Nel contempo, ilA� Comune di Sciacca sarA� onerato della definizione del bando per la gestione. Ho giA� incaricato la��Ufficio comunale dello Sviluppo Economico di iniziare il lavoro e di apportare eventuali modifiche a uno schema di bandoa�?.

a�?Per i prossimi giorni a�� prosegue il sindaco Fabrizio Di Paola a�� A? stato programmato a Palermo un altro incontro al quale parteciperanno tutti gli assessorati regionali interessati alla questione termale, tra i quali Turismo, SanitA�, Infrastrutture, Energia. Quando tutti gli adempimenti preliminari saranno definiti, verrA� stipulato un atto di concessione dei beni al Comune di Sciacca che potrA� cosA� definire il bando per la sub concessione a imprese private, bando che sarA� configurato con la condivisione della Regione. Si fisserA� anche un obiettivo a breve termine, puntando al piA? celere funzionamento dei beni che possono immediatamente dare servizia�?.

a�?Non contano le chiacchiere a�� conclude il sindaco Fabrizio Di Paola a��. Conta il lavoro, la��impegno quotidiano ad affrontare problemi complessi e complicati per sciogliere matasse ingarbugliate e arrivare a una soluzione. Il lavoro ci ha consentito di tracciare un solco decisivo che ci porterA� alla riapertura delle nostre Terme con i tempi che richiederanno le procedure ormai avviatea�?.