Uffici Postali , il calendario per il ritiro delle pensioni

 

Anche per il mese di giugno, Poste Italiane ha previsto l’anticipo dei termini di pagamento delle pensioni. Predisposto un calendario, dal 26 maggio al 1 giugno. Lo scopo – si legge in una lettera inviata al sindaco – è ridurre i disagi di alcune delle persone più fragili in continuità con quanto avvenuto nei precedenti mesi di gestione della pandemia.

Questo il calendario comunicato da Poste Italiane al Comune di Sciacca, articolato per iniziali dei cognomi e per tipologia degli uffici;

Per gli uffici postali aperti 6 giorni:   

dalla A alla B mercoledì 26 maggio

dalla C alla D giovedì 27 maggio

dalla E alla K venerdì 28 maggio

dalla L alla O sabato mattina 29 maggio

dalla P alla R lunedì 31 maggio

dalla S alla Z martedì 1 giugno

 

Nel caso di uffici postali non aperti su 6 giorni, Poste Italiane rappresenta quanto segue:

 

Apertura su 5 giorni:

da A a C giorno 1

da D a G giorno 2

da H a M giorno 3

da N a R giorno 4

da S a Z giorno 5

 

Apertura su 4 giorni

Da A a C giorno 1

Da D a K giorno 2

Da L a P giorno 3

Da Q a Z giorno 4

 

Apertura su 3 giorni

Da A a D giorno 1

Da E a O giorno 2

Da P a Z giorno 3

 

Apertura su 2 giorni

Da A a K giorno 1

Da L a Z giorno 2

 

Poste Italiane ricorda che è ancora in vigore la convenzione stipulata da Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri in base alla quale i pensionati di età pari o superiore a 75 anni – che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti – possono richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della pensione a domicilio per tutta la durata dell’emergenza sanitaria.