Sciacca si candida al Bando per le Comunità Educanti

La città di Sciacca si candida con alcuni  progetti al bando per le “Comunità educanti” promosso dall’impresa sociale “Con i bambini” della Fondazione Con il Sud nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Rivolto al mondo del Terzo settore, il bando  si propone di identificare, riconoscere e valorizzare le comunità educanti, intese come comunità locali di attori (famiglie, scuola, singoli individui, reti sociali, soggetti pubblici e privati) che hanno, a diverso titolo, ruoli e responsabilità nell’educazione e nella cura di bambini e bambine, ragazzi e ragazze che vivono nel proprio territorio.

Il Comune di Sciacca – rendono noto il sindaco Francesca Valenti e l’assessore alle Politiche Sociali Gisella Mondino – ha aderito a tre progetti elaborati e proposti da enti sociali, manifestando la propria collaborazione e mettendo a disposizione quanto richiesto per la realizzazione delle attività sociali, culturali ed educative che prevedono sinergie tra privato e pubblico.

Il primo progetto è denominato “Officina della memoria” e vede assieme tra soggetto proponente e partner le Cooperative sociali Arcobaleno e Il Girasole, il Cesvop, Italia Nostra, Unitre, Asp di Agrigento, Terra con i piedi per, l’istituto comprensivo Mariano Rossi, Skenè Academy, Comune di Sciacca.

Il secondo progetto è denominato “Ci Riattiviamo Insieme” ed è stato elaborato dal Comitato Provinciale della Croce Rossa di Agrigento, con l’adesione del Comune di Sciacca.

Il terzo progetto è “”Educanti… Sciacca in azione!” con capofila la cooperativa Il Ruscello e tra i partner il Comune di Sciacca e il 2° Circolo didattico Sant’Agostino.

Centro Vaccini, tenda della protezione civile comunale

Personale comunale e volontari della Protezione Civile hanno collocato ieri sera una tenda presso il centro vaccini dell’ospedale di Sciacca.

È una struttura mobile che servirà per la compilazione dei moduli di accesso alla vaccinazione e come luogo di attesa e di ristoro. Il personale della Protezione Civile fa sapere, infatti, di avere sistemato delle sedie e di essersi rifornita di bottiglie d’acqua.

Il sindaco Francesca Valenti ringrazia i dipendenti comunali e i volontari della Protezione Civile comunale per aver dato immediatamente riscontro alla richiesta dell’Amministrazione comunale per agevolare quanti si recano in questi giorni in ospedale e ridurre il più possibile i disagi dell’attesa, soprattutto alle persone anziane o a chi ha particolari patologie. Un servizio di accoglienza e di assistenza che risulterà molto utile.