Parcheggi a strisce blu, tariffe agevolate per clienti strutture ricettive

Tariffe agevolate dei parcheggi a strisce blu per i turisti che soggiornano a Sciacca nelle strutture ricettive del centro storico. È l’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale per venire incontro alle esigenze degli operatori del settore turistico ricettivo così profondamente danneggiato dall’emergenza sanitaria del Covid.

È quanto rendono noto il sindaco Francesca Valenti e gli assessori Michele Bacchi e Sino Caracappa.

A seguito di direttiva dell’Amministrazione comunale, oggi il dirigente comunale del 2° Settore Filippo Carlino ha pubblicato un avviso pubblico rivolto agli operatori turistici. Attraverso la compilazione di una scheda di adesione, si chiede ai titolari delle strutture ricettive di manifestare l’interesse all’iniziativa, per concedere ai propri clienti l’uso degli stalli di sosta a strisce blu a condizioni economiche vantaggiose rispetto alle attuali tariffe. Il modello di istanza è allegato all’avviso reperibile sul sito internet del Comune (www.comunedisciacca.it).

L’Amministrazione comunale si riserva di quantificare e determinare la quantità di stalli di sosta a pagamento da convenzionare con le strutture ricettive, dovendo mantenere una quantità di parcheggi a strisce blu all’utenza occasionale.

Il Comune di Sciacca – si ricorda – gestisce un totale di 229 stalli di sosta a pagamento in Via Incisa, Piazza Mariano Rossi, Viale della Vittoria, Piazza Saverio Friscia, Via Giuseppe Licata, Piazza Don Luigi Sturzo. Gli automobilisti, per usufruire dei parcheggi a strisce blu, hanno la possibilità di utilizzare il cosiddetto “Gratta e sosta” e le applicazioni informatiche “My Cicero” e Telepass”.