Rifiuti, sospeso turno di mercoledì 8 luglio 2020

Sospesa , mercoledì 8 luglio 2020, la raccolta della frazione umida dei rifiuti solidi urbani a causa dell’impossibilità di conferire nell’impianto di compostaggio.

Nel giorno di sospensione del servizio non si dovranno uscire i mastelli dei rifiuti con la frazione umida. Si dovranno uscire solo nel turno di sabato.

Se nella giornata di giovedì – quando l’eco-calendario prevede la raccolta dei soli rifiuti indifferenziati – gli operatori dovessero trovare rifiuti mischiati davanti alle abitazioni, indifferenziato e umido, non ritireranno i sacchetti. Si invitano pertanto i cittadini a collaborare, selezionando correttamente i rifiuti e stando attenti al turno previsto nell’ecocalendario.

Bonifiche, scerbatura, derattizzazione

Prosegue l’opera di bonifica, scerbatura e derattizzazione del territorio comunale. È quanto comunica l’assessore Michele Bacchi.

Operai questa mattina al lavoro in località San Marco per un intervento di pulizia straordinaria in un sito pubblico, compreso tra aree private. Un’opera di bonifica da arbusti secchi e altro materiale, che è anche opera di prevenzione incendi.

Continuano senza sosta anche, rende ancora noto l’assessore Bacchi, gli interventi di scerbatura dell’area urbana. Si sta operando in questi giorni nei vicoli e nelle scalinate della zona Marina. Entro la settimana la scerbatura dovrebbe concludersi. Prossima tappa contrada Isabella.

E prosegue anche – conclude l’assessore Bacchi – anche l’intervento di derattizzazione della città.

Sciacca ottiene la qualifica di “Città che legge”

Attribuita a Sciacca la qualifica di “Città che legge”. Il riconoscimento per il biennio 2020-2021 proviene dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo con il suo  Centro nazionale per il Libro e la Lettura (Cepell).  A darne notizia sono il sindaco Francesca Valenti e l’assessore alla Cultura Gisella Mondino che, a inizio anno, hanno candidato Sciacca partecipando a un avviso pubblico.

Per ottenere il riconoscimento, le città candidate debbono essere in possesso di determinati requisiti quali: la presenza di biblioteche attive, di librerie aperte, la partecipazione del Comune a manifestazioni nazionali promosse dal Cepell come Il maggio dei libri, la presenza di iniziative pubbliche e private di  promozione del libro e della lettura.

“La città di Sciacca – dicono il sindaco Francesca Valenti e l’assessore Gisella Mondino – in questi anni si è particolarmente distinta per le sue attività culturali. Per due anni consecutivi, con l’assessorato alla Cultura, la biblioteca comunale ‘Cassar’, e il concorso di associazioni, librerie, scuole e artisti, abbiamo promosso un cartellone tutto nostro, ‘Sciacca libri in festa’aderendo al ‘Maggio dei Libri’ del Cepell. E poi, sempre con la biblioteca, si sono organizzate tante altre pubbliche manifestazioni come ‘Diamo voce ai libri’ e attività di promozione della lettura anche tra i bambini, come col progetto di ‘Biblioteca Junior’. Una città che ha una sua grande vitalità culturale con le iniziative di tante associazioni del territorio e le scuole. Il riconoscimento del Ministero è un premio alla città di Sciacca e uno stimolo per un maggiore impegno”.

Attraverso la qualifica di “Città che legge” si intende riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

 

Protezione Civile, allerta alta per rischio incendi


Il Dipartimento della Protezione Civile Regionale ha diramato un nuovo avviso di allerta per rischio incendi e ondate di calore. Allerta alta, codice rosso per rischio incendi, per la provincia di Agrigento per l’intera giornata di domani, 5 luglio 2020. Il codice richiama alla massima attenzione.  

L’avviso ha validità – è specificato – da mezzanotte e per le successive 48 ore.

Portale dei servizi comunali .Via Roma, 13– SCIACCA Centralino: 0925.20111 Partita IVA 00220950844