Ordinanza disciplina viabilità per la manifestazione di domenica  

 

comando polizia municipale giovanni fazio

La Polizia Municipale ha predisposto un’ordinanza per disciplinare la viabilità in occasione della manifestazione promossa per domenica, 25 febbraio 2018, in città dalla Confederazione delle Associazioni Animaliste di Palermo. Il provvedimento interessa l’area della manifestazione, nel percorso: piazza Friscia, Corso Vittorio Emanuele, Via Gerardi, Piazza Carmine, Via Incisa, piazza Angelo Scandaliato. È quanto comunica la Sezione Viabilità del Comando “Giovanni Fazio”.

Ecco le principali disposizioni per la giornata di domani, domenica 25 febbraio:

  • divieto di sosta, in entrambi i lati, dalle ore 12,00 e fino al termine della manifestazione, nelle strade e piazze del percorso (piazza Friscia, Corso Vittorio Emanuele, Via Gerardi, Piazza Carmine, Via Incisa);
  • divieto di transito, dalle ore 14,00 e fino al termine della manifestazione, nelle strade e nelle piazze del percorso;
  • senso unico di circolazione nella Via Agatocle, con direzione di marcia Piazzale Abisso-Viale delle Terme, nel tratto compreso tra la Via Figuli e la Via Madunnuzza, dalle ore 14,00 e fino al termine della manifestazione;
  • divieto di transito all’intersezione tra la Via Agatocle e la Via Figuli, nella direzione di marcia che dalla Via Figuli conduce alla Piazza Saverio Friscia, dalle ore 14,00 e fino a poco dopo la partenza della manifestazione;
  • divieto di transito nel Viale della Vittoria (tratto Via Valverde-Piazza Friscia), dalle ore 14,00 e fino a poco dopo l’inizio della manifestazione;
  • divieto di transito nella via Roma, dalle ore 14,00 fino al termine della manifestazione.
  • divieto di transito nella piazza Libertà e nella piazza Carmine, dalle ore 14,00 e fino al termine della manifestazione.

Emergenza randagismo, le richieste del sindaco Valenti alla Regione

randagismo incontro con asp e associazioni

“La Regione Siciliana dia al Comune di Sciacca gli strumenti necessari per contrastare efficacemente il fenomeno del randagismo”. Il sindaco Francesca Valenti ha inviato una nuova richiesta, più circoscritta, indirizzata al presidente della Regione Siciliana, all’assessore regionale alla Salute, al presidente dell’Assemblea Siciliana, al presidente della VI Commissione dell’Ars, all’Asp di Agrigento, dopo “l’esecrabile avvelenamento di 25 cani in un’area privata di contrada Muciare”.

Il sindaco ha chiesto, in particolare, “un intervento immediato per far fronte alla crisi tramite la messa a disposizione di stalli in strutture autorizzate, sia pur non convenzionate con il Comune, e/o tramite l’autorizzazione a utilizzare aree comunali, in collaborazione con le associazioni, per la temporanea accoglienza degli animali nelle more che gli stessi possano essere sterilizzati”.

Per il sindaco Francesca Valenti, che negli ultimi giorni ha tra l’altro incontrato associazioni animaliste e naturaliste, e medici dell’Ufficio Veterinario dell’Asp, “è necessario assicurare idonea tutela ai cani randagi e vaganti che si trovano sul territorio” ed “è urgente procedere a una campagna più ampia e veloce di microchippatura e sterilizzazioni”, dopo il primo soccorso veterinario e la vaccinazione degli animali.

Nella nota al governo regionale, il sindaco fa presente che le strutture convenzionate con il Comune di Sciacca “ospitano 229 cani che pare possano essere adottati ma non reimmessi nel territorio”. “I posti disponibili per accogliere gli animali al fine della loro sterilizzazione – spiega – sono solo in numero di 20 e, quindi, assolutamente insufficienti e inadeguati”.

Da qui la richiesta della disponibilità di nuove strutture o di nuove aree.

Maltempo, interventi per ripristino impianti e viabilità

comune di sciacca con palme da sotto piazza scandaliato

Il maltempo delle ultime ore ha provocato danni e criticità agli impianti e alla viabilità. L’ufficio di Protezione Civile del Comune è ancora al lavoro per ripristinare le condizioni di sicurezza, liberando le strade dal fango e dai detriti.

È quanto rendono noto il sindaco Francesca Valenti e gli assessori Gioacchino Settecasi (Servizi a Rete e Patrimonio) e Giuseppe Neri (Lavori Pubblici e Protezione Civile).

“Personale comunale – comunicano il sindaco Valenti e gli assessori Settecasi e Neri – è impegnato da ore su diversi fronti. Abbiamo anche coinvolto operatori del settore per mettere in sicurezza la viabilità, come nel caso della Via Lido. Con il gestore del servizio di pubblica illuminazione, si sono rimossi due pali divelti. Una squadra, in contrada Pio Tabbasi, sta cercando di liberare da ogni ostruzione il ponticello Tummiolo. Si stanno verificando i sistemi di smaltimento dei quartieri, come nel caso di località Ferraro. Gli interventi, in questa fase, mirano a eliminare ogni pericolo per la pubblica incolumità cercando di ripristinare la funzionalità degli impianti e la percorribilità delle strade”.

Oltre il randagismo, il sindaco Valenti incontra vertici Wwf: “Servono misure urgenti da Asp e Regione”

municipio comune sciacca

Incontro al Comune di Sciacca oggi pomeriggio con Ennio Bonfanti, responsabile guardie ambientali Wwf, e Giuseppe Mazzotta, presidente Wwf Sicilia area mediterranea. Ancora una volta si è affrontata la gravissima emergenza originata dall’ignobile uccisione del 25 cani randagi in contrada Muciare. 

È quanto comunica il sindaco Francesca Valenti. 

Procede, intanto, il prelevamento degli animali per il loro inserimento nei posti resisi disponibili nelle strutture accreditate, per la successiva sterilizzazione. Il sindaco continua a chiedere a gran voce una più ampia e veloce campagna di sterilizzazione.

La nota e annosa mancanza di posti disponibili nelle strutture, situazione ereditata dalla nostra amministrazione, – dice il sindaco Francesca Valenti – non può più costituire un meccanismo di blocco. Servono misure urgenti da parte dell’Asp e della Regione siciliana. 

A tale riguardo il sindaco è pronto a chiedere e costituire un’unità di crisi.

Portale dei servizi comunali .Via Roma, 13– SCIACCA Centralino: 0925.20111 Partita IVA 00220950844